venerdì 12 gennaio 2018

Coordinato per un matrimonio zuccheroso

Il mio 2018 è iniziato con l'annuncio di un matrimonio molto speciale e mentre riguardavo i vecchi coordinati in cerca di nuove ispirazioni mi sono resa conto di non aver fatto alcun post su questo coordinato carta da zucchero.


Questo colore è stato tra i trend per i matrimoni 2017 e, quando Giada mi ha confessato il suo amore per questa tonalità, subito nella mia testa è riaffiorato il ricordo di un vecchio montgomery custodito ancora nell'armadio di nonna - mia mamma me l'ha recentemente riproposto, ma so già che avrà delle spalle troppo anni '80 per essere indossato ora!


Il nome di questo colore deriva dal fatto che anticamente la carta che si usava per confezionare lo zucchero aveva una colorazione azzurrata: un trucco per nascondere le macchie e irregolarità della carta stessa, ai tempi ottenuta da stracci e materiale di recupero, ma anche un modo per esaltare il colore dello zucchero che allora tendeva al giallognolo in quanto poco raffinato rispetto a quello che siamo abituati a vedere oggi. Insomma questo colore ha una storia affascinante e mi ha fatto piacere proporlo in un coordinato elegante, ma al tempo stesso vivace come questo.

Gli sposi si sono presentati da me con le idee già molto chiare e una serie di scatti fatti con il loro cagnolone. La particolarità di questo matrimonio è infatti che gli inviti non erano rivolti solo ad amici e famigliari, ma anche ai loro amici a quattro zampe. Un'idea adorabile, non credete?

La storia d'amore tra Giada e Simone è iniziata davanti a uno spritz e si è ufficializzata con un panino con il lampredotto: un abbinamento insolito che però ben rappresenta questa coppia tosco-veneta. E' proprio intorno alle tradizioni enogastronomiche di Veneto e Toscana che gli sposi hanno voluto incentrare il loro matrimonio, dalle bomboniere al tableau marriage, fino all'hashtag lanciato per il loro grande giorno.


Seguire il coordinato di matrimonio di Giada e Simone è stato per me un piacere grazie all'entusiasmo che hanno saputo trasmettermi, auguro a loro una vita piena di spritz e panini al lampredotto da gustare insieme!

2 commenti:

  1. Che belle cose... Ai miei (nostri) tempi non c'era tanta creatività. L'amore sì. Complimenti alla creatrice, voto 10.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse il fatto che ci fossero meno opzioni rendeva le partecipazioni ancora più preziose. I tempi cambiano, l'importante è restare aggiornati ;)

      Elimina